mercoledì, Luglio 17, 2024
News

RIVA DEL PO – MARIANNA LUCCHIN CAPOGRUPPO DI “CENTRODESTRA UNITO PER RIVA DEL PO” LASCIA IL CONSIGLIO COMUNALE – ANNUNCIA LE SUE DIMISSIONI CAUSATE, DICE, DA MOTIVI PERSONALI – VERRA’ RIMPIAZZATA DA ALBERTO BENINI PRIMO DEI NON ELETTI

MARIANNA LUCCHI E ANDREA ZAMBONI

Berra – Ha lasciato un po’ tutti spiazzati le dimissioni della consigliera Marianna Lucchin, candidata sindaco alle elezioni amministrative di Riva del Po nel 2019.

Lucchin si presentò con la lista “Centrodestra unito per Riva del Po“, lievemente zoppicante, perché in effetti non aveva nessun candidato di Forza Italia, pur avendone ricevuto l’appoggio esterno, e non appoggiata da Fratelli d’Italia: l’unico iscritto si candidò per altra lista. Ma il suo gruppo diede battaglia alla lista presieduta da Andrea Zamboni, l’attuale sindaco.

Marianna Lucchin ottenne 995 voti, il 22,61% del totale, seconda lista, nettamente distaccata dalla vincente Insieme per Riva del Po: 2.004 voti, 45,55%. Subito dopo l’insediamento fece subito squadra con l’altra lista di minoranza “Gente di Riva del Po”, guidata da Daniela Simoni. La simbiosi fu tale da considerare che questa alleanza prevoto poteva portare alla vittoria. Ma tant’è che i giochi erano fatti.

La sua battaglia contro l’attuale Giunta Zamboni non venne mai a meno. “Il motivo delle mie dimissioni è strettamente personale, non c’entrano né politica né colleghi o incarichi – ha dichiarato Lucchin – purtroppo ci sono cose non prevedibili nella vita”.

Al suo posto, nella surroga che si terrà nel prossimo consiglio comunale, entrerà Alberto Benini, il primo dei non eletti.

(d.m.b.)

Views: 162

Condividi: