BERRA – I CITTADINI CHIAMANO IL 112 PER UNA PERSONA CHE CHIEDE AIUTO AL PARCO MONTESSORI – QUANDO ARRIVANO I CARABINIERI LI ACCUSA DI AVERLO AGGREDITO – DENUNCIATO

(FOTO DI ARCHIVIO)

BERRA. Litiga con degli extracomunitari su un mezzo pubblico e poi al parco, ma quando arrivano i carabinieri li accusa di averlo aggredito provocando le ferite che già presentava sul corpo e così si prende una denuncia.

La vicenda è avvenuta venerdì, quando alla centrale operativa 112 dei carabinieri di Copparo giungevano più chiamate di cittadini che segnalavano la presenza, all’interno del parco pubblico di via Montessori a Berra, di fronte alle scuole, di una persona che chiedeva aiuto. Sul posto venivano inviate immediatamente le pattuglie della stazione di Berra e del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Copparo.

Giunti sul posto i militari accertavano che le urla erano di un 51enne del posto, ben noto agli uffici di polizia, il quale aveva iniziato una discussione a bordo di un autobus con due cittadini extracomunitari, anch’essi noti agli operanti, e con i quali, una volta sceso dal mezzo pubblico, aveva ingaggiato una violenta lite.

All’arrivo dei militari l’uomo presentava sul corpo lividi e contusioni, riportati appunto nello scontro con gli stranieri, per questo veniva richiesto l’intervento del 118 per prestare le cure al ferito. Nonostante la richiesta di assistenza sanitaria, però, il 51enne iniziava a inveire contro i militari, oltraggiandoli e tentando di colpirli con calci e pugni, fino ad accusarli di essere stati loro a ferirlo.

Le pattuglie cercavano di ricondurre l’uomo alla calma, nonché a convincerlo ad accettare le cure dei sanitari nel frattempo arrivati al parco. così l’uomo veniva trasportato all’ospedale di Cona, ove gli venivano diagnosticate lievi lesioni giudicate guaribili in tre giorni. Ma nel frattempo veniva denunciato per resistenza, violenza, oltraggio a pubblico ufficiale e calunnia nei confronti dei militari.

(Fonte: la nuova ferrara)

Hits: 156

Condividi: