BERRA – INIZIATI IERI PRIMO DICEMBRE I LAVORI DI SGOMBERO DELLE MACERIE SCATURITE DALL’INCENDIO AVVENUTO IN OTTOBRE AL “COMUNEL” DI VIA ALBERSANO – PRESTO POTRANNO RITORNARE A CASA GLI INQUILINI COSTRETTI A SCEGLIERE ALTRE RESIDENZE

Berra – Sono iniziati martedì primo dicembre i lavori di sgombero delle macerie bruciate in un incendio dell’alloggio popolare in via Albersano a Berra, un alloggio Acer del “Comunel“, che il 27 ottobre scorso ha distrutto l’alloggio e daneggiato quello sottostante. Il rogo si è sviluppato attorno alle ore 22 in un alloggio che si trova al primo piano e nell’incendio sono andati a fuoco gli oggetti, nella maggior parte rifiuti mai smaltiti, presenti nella casa. Durante i lavori di spegnimento, che hanno coinvolto due squadre dei Vigili del Fuoco, parte delle macerie sono state buttate fuori dalla finestra, mentre le restanti macerie sono rimaste dentro l’appartamento.

Durante l’intervento dei Vigili del Fuoco la grande quantità di acqua usata per spegnere l’incendio ha finito per provocare danni anche all’appartamento sottostante, rendendo così necessario allontanare la signora anziana.

Ora il nipote dell’inquilina punta il dito contro le istituzioni, colpevoli, a suo modo di vedere, di non ottemperare alle proprie competenze con sollecitudine.

Dopo questa operazione di sgombero, rallentata dalla copiosa pioggia caduta il giorno successivo l’inizio dei lavori, si procederà a rendere agibili i due alloggi. In quello andato a fuoco i lavori si prospettano lunghi mentre per quello sottostante bastano pochi ritocchi, dopodiché l’anziana inquilina potrà riprendere possesso del suo alloggio.

(d.m.b.)

Hits: 60

Condividi: