SERRAVALLE – UNA MATTINA ALLE POSTE IN ATTESA DI RICEVERE LA PENSIONE…

Serravalle – “Con questa fusione ci siamo persi anche questa”: è lunedì mattina, 2 dicembre, e le poste di Serravalle, come sempre all’inizio del mese, sono piene. I pensionati che ritirano la pensione. Un rito ritirare la pensione in denaro contante alla quale, nonostante i servizi moderni, in molti non vogliono rinunciare.

Ma l’argomento del giorno non è affatto la pensione, una somma che per molti diventa sempre più difficile da amministrare (perché scarseggia), ma la nuova iniziativa di Poste Italiane “Etichetta la cassetta”, alla quale il neocomune Riva del Po non può partecipare, perché, per ora, è riservato ai conuni con meno di 5mila abitanti.

“Se fossimo rimasti come prima ora ci manderebbero a casa gratis l’etichetta da mettere sulla cassetta della posta”. Sembrerebbe cosa di poco conto ed invece qualcuno ci tiene: d’altronde una etichetta non costa così tanto e servirebbe a facilitare il lavoro del postino.

Nonostante ciò ai pensionati fa comodo anche questo. Ma nella discussione, mentre attendono il proprio turno, a qualcuna, perché la maggioranza sono donne, scappa detto che al referendum sulla fusione ha votato SI. La discussione si accende. “Allora se non riceviamo a casa gratis l’etichetta la colpa è tua”.

Una mattina alle poste, tra pensione e pensionati, “poveri” in tasca ma “ricchi” nello spirito.

(anoni.mo)

Hits: 196

Condividi: