Casa di cura: nel 2020 sarà abbattuta e ricostruita

La notizia riguarda molte persone del nostro territorio che utilizzano la stuttuta di Porto Viro per curarsi

Il vescovo di Chioggia, monsignor Adriano Tessarollo, ha celebrato messa oggi pomeriggio alla casa di cura di Porto Viro in occasione della festa della Madonna della salute. “Questo ospedale si chiama “Madonna della salute” – ha detto Tessarollo – dove “salute” significa stare bene. Ricordiamoci che la salute è un dono che dobbiamo cercare di conservare. Nelle grandi prove della nostra vita ci dobbiamo rivolgere alla Madonna, che ha provato la somma sofferenza, sperando nella sua vicinanza”. Al termine della cerimonia l’Ad della casa di cura, Stefano Mazzuccato ha preso la parola per fare il punto sul ruolo e sui progetti futuri della struttura di via Badaloni.”

La festa della Madonna della salute è una festa per tutti nella casa di cura e richiama al primo dovere che è quello di essere persone al servizio di persone –  ha detto Mazzuccato nel ringraziare tutti gli addetti della struttura – Per noi, quello che volge ormai al termine, è stato un anno particolarmente importante culminato con la riconferma della qualifica di presidio ospedaliero. Abbiamo servito il territorio per più di 60 anni e contiamo di continuare a farlo nel futuro”. Annunciando con ciò che il prossimo anno prenderanno il via i lavori per la costruzione della nuova casa di cura, che, una volta terminata, vedrà l’abbattimento della struttura preesistente. Intanto volgono al termine i lavori del nuovo parcheggio di via Giuseppe di Vittorio. “Parcheggio che abbiamo deciso di intitolare– ha proseguito Mazzuccato –  al maestro Vinicio Mormile uno dei soci fondatori della casa di cura. Una presenza storica del nostro territorio, venuta a mancare lo scorso due anni fa”.

(lavocedirovigo.it)

Hits: 270