lunedì, Aprile 22, 2024
News

BERRA – AVANZA IL “NUOVO” TURISMO : LA CROCIERA SUL PO – INIZIATIVE STRANIERE SI APPOGGIAMO PER IL LORO TURISMO AL NOSTRO GRANDE FIUME – UNA GROSSA OCCASIONE ANCHE PER NOI

Berra – Chi abita al Delta del Po avrà visto sicuramente passare sulle acque del Grande Fiume imbarcazioni che hanno le sembianze di navi da crociera, sicuramente più piccole ma che trasportano ugualmente passeggeri, meglio identificati come turisti.

Ebbene, da alcuni anni a questa parte fra i turisti stranieri comincia ad andare di moda la crociera sul Po. Non si tratta di gite che si concludono nello spazio di una giornata, come quelle proposte da numerosi operatori italiani.

A partire dall’aprile prossimo, vengono invece organizzati viaggi che durano una settimana. Si mangia e si dorme sulla nave mentre si naviga come se si fosse sull’oceano. A bordo ci sono cabine, ristoranti, bar eccetera in grado di accogliere fino a 150 passeggeri e 25 uomini di equipaggio.

Un’imbarcazione di queste dimensioni è un nanerottolo rispetto alle città galleggianti che trasportano 5.000 turisti per volta ai Caraibi, ma è pur sempre una nave da crociera.

I pacchetti per i viaggi sul Po sono farciti di escursioni a terra e risultano molto più costosi di una crociera classica. Infatti per una settimana sul Mediterraneo fra le isole greche possono bastare 700 euro a persona. Invece per una crociera sul Po della stessa durata bisogna prepararsi a sborsare circa 1500 euro, più le escursioni da pagare profumatamente a parte. C’è la possibilità di trattarsi ancora meglio, prenotando una crociera con prezzi che partono da 4.550 dollari a testa.

Vari operatori turistici specializzati nella navigazione su acque interne offrono quest’anno crociere in Italia che in realtà riguardano la laguna di Venezia. Tuttavia almeno due di essi confidano che il Po superi brillantemente la grande, infinita secca del 2022 e si avventurano sul fiume programmando partenze pressoché settimanali da aprile ad ottobre. Si tratta di Croisi Europe, il cui quartier generale è a New York, e della britannica European Waterways. I loro programmi risultano così allettanti per il pubblico internazionale che Fodor’s Travel, 80 anni di consulenze turistiche alle spalle, li inserisce fra le 11 crociere fluviali in Europa in luoghi poco noti ma di grande fascino.

Croisi Europe offre crociere di sette giorni e sei notti da Mantova a Venezia o da Venezia a Mantova a bordo della MS Michelangelo, che ha 78 cabine in grado di accogliere 154 passeggeri. Superate la laguna e il delta, il viaggio, più che sul Po, avviene sul Canale Bianco che gli corre parallelo e che è solitamente meglio navigabile.

I prezzi variano con le date. Perlopiù il Po con Croisi Europe oscilla attorno ai 1500 euro a persona, con sistemazione in cabina a due posti. In questo momento tuttavia vengono offerti sconti notevoli fino a maggio.

Escursioni e visite in luoghi anche lontani dal fiume e dal Canale Bianco, come Modena e Padova. Si pagano all’incirca 60-150 euro l’una e ne vengono proposte nove. Se si acquistano tutte c’è lo sconto: 475 euro.Ancora con Croisi Europe, c’è la possibilità di allungare il viaggio da 7 a 9 giorni. In questo caso, alla crociera fluviale Venezia-Mantova si aggiunge il tratto che comprende Milano e il Lago di Como, ovviamente con spostamenti in pullman e pernottamenti in hotel.

E’ più dispendiosa la crociera sul Po di European Waterways. Si viaggia su La Bella Vita, una chiatta e non una vera e propria nave, attrezzata con ristorante e cabine per 20 persone. L’itinerario classico parte da Venezia e dalla laguna; poi il delta del Po e le vie d’acqua che conducono a Ferrara; arrivo a Mantova attraverso il Canale Bianco.

Sette giorni e sei notti costano come minimo 4.550 dollari a testa in cabina a due letti. Escursioni a terra comprese nel prezzo. Volendo (e potendo), c’è la possibilità di prendere in affitto l’intera chiatta: da 73 mila a 83 mila dollari, dipende dal numero dei passeggeri. Le variazioni sul tema offerte da European Waterways comprendono visite a parchi e giardini storici, la possibilità di giocare a golf presso diversi Club, l’Aida all’Arena di Verona, approfondimenti enologici e la crociera riservata a passeggeri che viaggiano da soli.

Però non ci sono date in calendario: bisogna prendere accordi con gli organizzatori. Non una parola sui prezzi.

(tratto dal web)

Visits: 161

Condividi: