domenica, Aprile 14, 2024
News

BERRA – UNA NORMALE BATTUTA DI CACCIA SI E’ TRASFORMATA IN TRAGEDIA – STAMANE 26 NOVEMBRE UN MALORE HA STRONCATO RENZO TOMAELLO (66 ANNI DI MIRANO) – ERA A CACCIA CON TRE AMICI QUANDO E’ CROLLATO INERME

RENZO TOMAELLO

Sabato mattina a Berra, in via Piumana, si è consumato il brutto evento, dove un cacciatore, Renzo Tomaello 66enne di Mirano, in provincia di Venezia, ha perso la vita, riconducibile ad un malore, tanto improvviso quanto fatale. Il gruppo di amici, proveniente dal Veneto, si trovava in aperta campagna, ai confini con il comune di Jolanda di Savoia, nella località detta “Furzel”, e stavano percorrendo un corridoio vicino ad un fosso di scolo, per spostarsi su un altro appezzamento di terra, quando improvvisamente è successa la disgrazia.

“Siamo arrivati questa mattina di buon ora – ci spiega uno degli amici – tutto lasciava pensare che sarebbe stato una bella e buona giornata di caccia: nonostante qualche nuvola iniziale il cielo si è poi aperto. Insomma, i presupposti positivi c’erano tutti”. Ma poco prima di mezzogiorno succede il fattaccio.

“Stavo camminando verso la capezzagna – spiega un altro degli amici, visibilmente commosso e sconcertato, che non si dà pace per quanto accaduto – Renzo camminava davanti a me circa 30/40 metri quando improvvisamente è caduto in avanti. Ho subito accelerato il passo, perché il terreno sconnesso, arato, non permetteva di correre, per prestargli aiuto; arrivato vicino ho visto che non si muoveva. L’ho girato e ho visto che non respirava”.

Poi il racconto si ferma e l’amico si asciuga le lacrime, poi riprende il racconto: “Ho chiamato subito i soccorsi sanitari”. La centrale operativa inviava sul posto l’elicottero sanitario di Bologna, ambulanza e automedica. Le prime notizie erano confuse, come pure l’indicazione del luogo: il primo a localizzare il posto è stato l’elicottero sanitario ma ai sanitari non rimaneva altro che constatare il decesso, pare per motivi naturali.

Sul posto i vigili del fuoco di Codigoro, per il recupero della salma, apparso complesso visto il terreno bagnato dalle piogge dei giorni precedenti. Portata sulla strada bianca adiacente ai terreni, la cara salma di Renzo veniva consegnata alle pompe funebri per il trasporto alla camera mortuaria di Fossato di Mortara a Ferrara, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Presenti anche i carabinieri della locale stazione di Berra, guidati dal vice comandante maresciallo Mauro Rinaldi, per coordinare il recupero della salma e indagare sulle reali cause del decesso, che come detto appaiono naturali.

(d.m.b.)

Visits: 375

Condividi: