domenica, Aprile 21, 2024
AvvisiNews

Ferrara – lo screening docenti e ata da medici di base e Case della Salute

Ferrara, lo screening docenti e ata da medici di base e Case della Salute –

Lunedì il via in provincia per il sierologico. La pagina per le prenotazioni pubblicata ieri sul sito dell’Asl
22 AGOSTO 2020 –

FERRARA. Parte lunedì la nuova campagna di test sierologici promossa dalla Regione Emilia Romagna in collaborazione con le Asl provinciali. Alcuni dettagli sono in corso di definizione ma lo schema, nel Ferrarese, è noto. Sono due le corsie attraverso le quali il personale scolastico (educatori, docenti e Ata) potrà sottoporsi allo screening: le Case della Salute e i medici di famiglia.

L’adesione, essendo volontaria, è un aspetto importante del servizio, perché la popolazione-bersaglio del piano è piuttosto numerosa: potenzialmente almeno più di 4mila docenti nelle scuole del territorio e un migliaio di operatori tra assistenti amministrativi, collaboratori scolastici, assistenti tecnici etc.

Le aziende sanitarie hanno già ricevuto l’informativa sui test rapidi (esami sierologici) programmati a partire dalla prossima settimana e l’Asl ha inviato agli istituti della provincia, pubblici e privati compresi nidi e asili, l’avviso con le prime indicazioni sulle modalità di esecuzione del test. Salta all’occhio la vicinanza tra le comunicazioni e la data prevista per l’attivazione del servizio, fissata per il 24 agosto. Il 7 agosto il ministero della Salute ha trasmesso la nota specifica agli assessorati delle Regioni e l’Asl ha inviato la propria informativa agli istituti giovedì 20. Ieri l’azienda sanitaria ha concluso la consultazione dei medici di famiglia disponibili ad eseguire il prelievo del siero nel loro ambulatorio. Erano più o meno una sessantina nel pomeriggio a poche ore dalla scadenza del “sondaggio”.

Chi potrà eseguire il test nell’ambulatorio del proprio medico di base definirà giorno e orario con il professionista che lo assiste.

Per gli insegnanti e altro personale scolastico che non può rivolgersi all’ambulatorio del medico di famiglia sono a disposizione i servizi delle Case della Salute nei Distretti. In provincia le postazioni dedicate all’interno di queste strutture sono almeno otto e saranno attivate nelle Case della Salute di Portomaggiore, di Codigoro, di Ferrara (nella Cittadella della Salute San Rocco funzioneranno due ambulatori), di Bondeno, di Comacchio, di Copparo e nell’ospedale di Cento.

LE MODALITA’
Il test si può prenotare «nella sede erogante più prossima alla scuola di appartenenza» accedendo alla pagina dedicata sulla “home” dell’azienda sanitaria (l’icona è stata inserita ieri). I test si concluderanno sabato 5 settembre, riporta il sito ilternet, gli ambulatori saranno aperti tutti i pomeriggi.
In caso di risultato positivo, precisa l’Asl, «entro 24/48 ore il Dipartimento prevenzione dovrà effettuare il tampone di controllo ed è tenuto a comunicare quotidianamente i casi di positività alla Regione che si confronterà con l’Istituto Superiore di Sanità».

Gli ambulatori saranno operativi in tutti i Distretti dalle 14 alle 20 con date differenziate e con una precisa disponibilità di posti.
Se i posti per una determinata data saranno esauriti bisognerà prenotare un altro appuntamento.

(Gi.Ca. de La Nuova Ferrara)

Visits: 67

Condividi: