Dal velox di Tamara oltre 12mila sanzioni – L’autovelox di Tamara continua a produrre multe


Il bilancio della Polizia locale Terre e fiumi: 19.245 ore di servizio effettuate sul territorio e 11.227 al comando


COPPARO. Oggi 20 gennaio è la giornata dedicata al patrono San Sebastiano, tradizionalmente un momento di bilancio per la Polizia locale, deputata a molteplici attività: dalla regolamentazione del traffico e contrasto ai comportamenti di guida rischiosi al presidio dello spazio pubblico per garantire sicurezza, dalla tutela dell’ambiente al controllo dello sviluppo edilizio e contrasto l’abusivismo, fino alla tutela dei consumatori e garanzia del rispetto delle regole del commercio. Tiene sempre banco il velox di Tamara.

Il corpo di Polizia locale Terre e Fiumi, guidata dal comandante Gianni Gardellini, presta servizio sui tre Comuni di Copparo, Riva del Po e Tresignana. Nel 2021 lo ha fatto mettendo in campo 22 operatori effettivi, di cui tre ispettori, e una dotazione composta da dodici autoveicoli, due motoveicoli e sei biciclette e da una strumentazione per il controllo che conta un velomatic, due telelaser, un TachoPolice (per il controllo del tachigrafo dei mezzi pesanti), due Targa System (per controlli di assicurazione, revisioni, furti), due etilometri e due precursori (pretest alcolemico).

«Anche nell’anno appena trascorso la pandemia ha condizionato sensibilmente l’attività del corpo – spiega il comandante Gardellini – sia per le competenze nei controlli sia per i contagi di alcuni addetti. Malgrado ciò abbiamo continuato ad affrontare i fenomeni di degrado urbano e territoriale, in special modo impostando l’azione di contrasto all’incivile azione dell’abbandono dei rifiuti. Abbiamo inoltre mantenuta la copertura su due turni di servizio, compresi i giorni festivi, assicurando la sorveglianza delle attività ricreative diurne e serali. È stata perfezionata l’attività di reclutamento con l’assunzione di personale ad alta specializzazione ed è continuato l’impegno economico per la sostituzione di veicoli, impianti e attrezzature obsolete».

I numeri attestano un’importante presidio del distretto: a 19.245 ammontano le ore di servizio territoriale (63%) e a 11.227 (37%) quelle di servizio al comando, senza trascurare i presidi decentrati. I servizi prestati presso i presidi decentrati sono stati 121 e 120 i cittadini ricevuti, mentre si contano 736 utenti accolti al front-office della sede e 653 richieste di intervento giunte direttamente alla centrale operativa.

Questi i dati registrati nell’attività di polizia stradale e nei controlli: verbali immediatamente contestati 1.230, divieti di sosta 275, omessa revisione 88, uso di cinture di sicurezza e telefono 75, mancanza di assicurazione 22, eccesso di velocità 434, verbali d’ufficio 1.089, autotrasporto 26, ritiro documenti 82, veicoli rimossi/fermati e sequestrati 36; verbali per eccesso di velocità: postazione a Tamara 12.330, postazione mobile 434; violazione del regolamento di polizia urbana 78, altre violazioni 60.

Circa l’azione di controllo e accertamento si contano: 24 notizie di reato complessive, 41 esecuzioni di atti di polizia giudiziaria e su richiesta di autorità amministrative, 1.561 controlli su esposti e segnalazioni, 1.483 accertamenti anagrafici, 568 rilevazioni e gestioni di mercati, 127 incidenti stradali rilevati di cui 26 con feriti, 5 Tso/Aso. Impegnativa anche l’attività amministrativa con 52 segnalazioni di oggetti smarriti o ritrovati, 13 ordinanze-ingiunzioni, 92 ordinanze di viabilità temporanea, 110 determinazioni di impegno/organizzative, 33 ricorsi trattati e 23 presenza in udienza 23.

Competenze numerose e complesse che fanno della Polizia locale il principale regolatore della vita quotidiana nello spazio pubblico e nel territorio.

(fonte: la nuova ferrara

Hits: 78

Condividi: