RIVA DEL PO – IL DPCM COVID HA IMPOSTO AI COMUNI DI CHIUDERE I CIMITERI – SOLO IL GOVERNO LI PUO’ FAR RIAPRIRE

Riva del Po – Le note vicende dell’emergenza, tra le altre cose, ha imposto la chiusura dei cimiteri, l’impossibilità di fare cortei funebri e molte altre limitazioni associate, che hanno portato sconforto tra i cittadini. Sappiamo benissimo quanto la nostra cultura impone la vicinanza hai nostri cari, ora “negata”.

In tutto questo l’amministrazione comunale di Riva del Po esprime solidarietà con i cittadini. “L’Amministrazione in questo periodo di restrizione e in seguito all’ultimo provvedimento, riferito alla chiusura dei cimiteri, vuole esprimere la sua vicinanza e comprensione verso i cittadini. In questo momento difficile e incerto, anche un gesto semplice, ma significativo come quello di poter raggiungere il luogo sacro, per commemorare e onorare i propri defunti, rappresenta una occasione per trarre conforto e sostegno. 

L’amministrazione ha dovuto ottemperare alla circolare emanata dal Ministero della Salute il 1° aprile 2020 recante indicazioni emergenziali connesse ad epidemia COVID-19, riguardanti il settore funebre-cimiteriale, considerato il carattere particolarmente diffuso del contagio che ha comportato anche nel territorio del nostro comune casi di positività.

Sentendosi, responsabilmente, chiamata a salvaguardare la salute dei cittadini e, nel contesto, la diffusione del contagio COVID-19, con rammarico per la consapevolezza del disagio, ha dovuto eseguire le direttive al fine di evitare ogni spostamento nel territorio e dal territorio ad esclusione di motivate esigenze lavorative o situazioni emergenziali di salute.

Confidando nella Vostra comprensione e comprovata, ammirevole, collaborazione, l’Amministrazione si unisce a tutta la cittadinanza nella speranza che questo momento difficile, per tutti, nelle scelte e decisioni si possa risolvere presto”.

(l.c.)

Hits: 1268

Condividi: