giovedì, Luglio 18, 2024
NewsSport

BERRA – COPPA DEL MONDO DI TIRO CON L’ARCO COMPOUND A SHANGAI – LE AZZURRE TENGONO MA VINCE LA SQUADRA INDIANA – SODDISFATTO IL MISTER VALLESELLA: CI PREPARIAMO PER LE PROSSIME GARE

Berra – Nella tappa di Coppa del Mondo di tiro con l’arco a Shanghai (Cina), le azzurre Irene Franchini, Elisa Roner e Marcella Tonioli (nativa di Gambulaga) cedono in finale del compound all’India (Kaur, Swami, Vennam) con il punteggio di 236-225.

Prestazione super delle indiane capaci di uscire appena quattro volte dal 10 su ventiquattro frecce. Un ritmo forsennato a cui l’Italia non riesce a rispondere nel primo parziale (59-55), poi prova rimanere agganciata nelle successive due vole’e (59-58 e 60-58) e infine si arrende con il 58-54 che chiude i conti. Questo è stato il miglior piazzamento dell’Italia, che comunque ha svolto una Coppa del Mondo soddisfacente. Di ritorno da Shanghai nella sua piccola “cittadina” di Berra, l’allenatore delle squadre nazionali di tiro con l’arco compound presso Fitarco Italia Flavio Valesella tira le somme e fa una visione di questa annata appena iniziata.

“Buona la rima – inizia Valesella – Quest’anno, come in tutti gli anni che si svolgono i giochi olimpici, la stagione è molto compressa. Inizia ad aprile e finisce a giugno. Questo comporta una preparazione molto intensa per gli atleti, ed una buna dose di difficoltà al sottoscritto, in quanto devo operare delle scelte, senza poter fare delle valutazioni che passano attraverso gare interne di valutazione in funzione di ogni trasferta.

Nonostante la stagione indoor fosse finita da una settimana, siamo riusciti a farne una, a fine marzo, e questo mi ha permesso di partire con le miglior formazioni, sia nel femminile che nel maschile”. Poi il tecnico entra nel merito. “Che dire, oramai la coppa del mondo, è una competizione che a parer mio supera come livello prestazionale i campionati del mondo, visto il gran numero di partecipanti e soprattutto l’elevata qualità dei tiratori, accompagnata ad un abbassamento non indifferente dell’età anagrafica dei partecipanti. Questo per un “vecchio” addetto ai lavori è un ottimo segnale, che deve essere preso come dato importante da tutte le federazioni”. Poi, un commento ai “tiratori”.

“Ciò premesso, posso solo dire che per quello che mi riguarda sono molto soddisfatto della gara che hanno fatto i miei ragazzi a Shangai, in particolar modo le tre ragazze: Marcella, Irene ed Elisa. Anche se sono passati vent’anni che sono alla guida della nazionale compound, non ho ancora metabolizzato il comportamento “glaciale” che deve tenere un buon coach dietro la linea di tiro. Quando gareggiano, soprattutto a squadre, l’emozione è sempre tanta. Questa gara le ragazze hanno raggiunto la finale per l’oro, battendo il fortissimo Messico, ottenendo oltretutto il nuovo record italiano a squadre. Poi, nello scontro al cardio palma con il Kazakistan, hanno superato il turno alla freccia di spareggio.

Per fortuna tra le semifinali e le finali passano due giorni e questo ha permesso alle ragazze di rilassarsi un po’, insieme al sottoscritto, visitando quella città incredibile di Shangai. Una città di circa 26 milioni di abitanti, che vi posso assicurare non si vedono. Ritornando alla gara, sabato 27 aprile abbiamo fatto lo scontro contro la fortissima India e purtroppo si sono imposte le indiane con una prestazione superlativa. Non fa parte del mio modo di concepire il ruolo di tecnico appellarmi a episodi o sfortune varie, posso solo dire che in questo periodo l’India, sia nel settore maschile, ma soprattutto nel femminile compound è la squadra da battere.

Un argento in una competizione del genere con tutte le nazioni che stanno emergendo lo ritengo un grandissimo risultato”. Valesella conclude guardando ai prossimi imminenti impegni.

“Ora bisogna subito pensare a due grandi appuntamenti che ci aspettano: il campionato europeo, a meta maggio in Germania, ed a fine maggio la seconda tappa di coppa del mondo in Korea, per chiudere la stagione a fine giugno ad Antalya in Turchia. Brave ragazze”.

(lc)

Views: 71

Condividi: