BERRA – CONSIGLIO COMUNALE DI GIOVEDI’ 28 APRILE – IL PRIMO IN PRESENZA DOPO DUE ANNI DI STREAMING – LA GIUNTA HA PRESENTATO LAVORI FATTI E DA FARE: GROSSI INVESTIMENI IN PROGRAMMA – FORSE SI SISTEMA LA PORTA DEL DELTA, 100.000EURO

Berra – Nella seduta del Consiglio Comunale di giovedì sera, il primo in presenza dopo la sospensione di due anni avvenuta per contrastare la pandemia, l’assise di Riva del Po ha votato a maggioranza il rendiconto dell’amministrazione del 2021, con i voti contrari del gruppo Centrodestra unito per Riva del Po (Rosa/Benini) e di Gente di Riva del Po (Simoni).

Un avanzo di poco superiore ai 3 milioni di euro, un terzo dei quali verrà subito deviato sul debito/mutui in essere ed ereditati dalle vecchie gestioni.

“Ho dato mandato all’ufficio competente di agire in tal senso – ha affermato Andrea Zamboni, sindaco con delega al bilancio – dobbiamo diminuire i debiti e i mutui che abbiamo ereditato”.

Pesano come un macigno i 145 mutui in essere, ereditati da Berra e Ro, che ammontato ad un debito di poco inferiore a 13milioni e mezzo di euro con una rata annua di circa mezzo milione. Tutti d’accordo che alcuni di questi mutui, quelli più abbordabili economicamente, vanno saldati.

“Questo è il primo bilancio in piena autonomia del neonato comune di Riva del Po – ha detto ancora il Sindaco – e rispecchia quanto avevamo approvato in quello di previsione e del quale ne rivendico la bontà e la qualità. Numerose le cose fatte, anche se non sono visibili sono ugualmente importanti e tangibili, come la conservazione del patrimonio e l’aggiornamento sismico di diverse strutture, tra le quali le scuole”.

A fornire un elenco più dettagliato è toccato a Marco Pozzati, assessore ai lavori pubblici, che dopo aver elencato i lavori fatti ha ribadito che “A breve partiranno i lavori di asfaltatura di alcune strade, per un investimento di 200mila euro, ad iniziare dalla zona est (Serravalle) per arrivare a Ruina, dove verrà completata via Vigara, recentemente asfaltata con contributi del progetto di riqualificazione del percorso ciclabile, denominato  “Bike to Work 2021”: rimangono da asfaltare gli ultimi 400 metri”.

E poi ci saranno i lavori di recupero del ristorante La Porta del Delta a Serravalle (100mila euro), il recupero della zona parcheggio di via Dazio a Ro (130mila euro). Non ultimo, in corso in questi giorni, il rifacimento della segnaletica orizzontale.

(d.m.b.)

Hits: 58

Condividi: