lunedì, Luglio 15, 2024
News

RO – IL MULINO DEL PO, CROCE E DELIZIA DI QUESTA ZONA, STA SPROFONDANDO NELLE ACQUE DEL GRANDE FIUME INSIEME ALLA CREDIBILITA’ DI QUESTA AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Ro – Il Mulino del Po che sprofonda nelle acque del grande fiume, per la seconda volta nel giro di 15 mesi, senza sapere se riemergerà, perché i danni, almeno per ora, sono incalcolabili, per via dell’acqua alta, è diventato motivo di discussione quotidiana e interminabile.

Molte le critiche a questa amministrazione, incapace di gestire una zona, quella appunto della golena di via Dazio, che si presenta abbandonata a se stessa, al degrado, perché non vi è solamente il Mulino che sprofonda, ma tutto il resto: Vento di Supa, Bici grill, area sosta camper ed altro.

Secondo la consigliera di minoranza Daniela Simoni (Gente di Riva del Po) “Il  fallimento del Mulino è dovuto a ” Mulino uguale a Ristorazione, un binomio che ha affossato questo progetto. “Mulino uguale a Museo” è il binomio corretto, che nessuno ha saputo valorizzare. Il Mulino doveva essere il protagonista e invece si è trovato a fare la comparsa della ristorazione. Dalla promozione del territorio mica si guadagna ma da un bel piatto di pasta si. Questo è stato l’inizio della fine”.

Questa mattina, martedì 9 novembre, il Mulino è approdando anche in consiglio regionale, attraverso una interrogazione fatta da Marco Mastacchi (Presidente del Gruppo Rete Civica Progetto Emilia-Romagna). Dopo la premessa Mastacchi ha chiesto alla Giunta Regionale: “Come intende intervenire nell’immediato per salvare la struttura del Mulino e quali azioni intende attivare per recuperare l’area dall’attuale stato di abbandono in cui versa”.

La Giunta ha inteso questa sollecitazione come una richiesta di fondi e di bandi a cui il comune potrebbe partecipare per riqualificare di nuovo l’area. Il Consigliere nella sua replica si è dichiarato non soddisfatto precisando che area strutture e Mulino esistono già e che la situazione rappresentata è quella di un pericolo imminente e per questo si chiedeva un intervento urgente di protezione civile per il recupero del Mulino. Marco Mastacchi ha  chiesto altresì alla Giunta di rivalutare le considerazioni fatte proprio a seguito della sua precisazione. 

Nel mentre l’amministrazione comunale di Riva del Po sta facendo le dovute valutazioni: da 15 mesi a pensare cosa fare del Mulino sul Po.

(d.m.b.)

Views: 58

Condividi: