giovedì, Luglio 18, 2024
News

RO – SI ALLUNGANO I TEMPI PER IL “RILASCIO” DEL PARCHEGGIO DI VIA DAZIO – MANCA IL REGOLAMENTO E MANCA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO – INEVITABILMENTE CI SARA’ UN NUOVO DECRETO DI CHIUSURA – IL TURISMO LOCALE NON GODE

L’AREA SOSTA COM’ERA

Ro – Sembrano allungarsi i tempi per avere a disposizione l’area parcheggio che si trova in via Dazio a Ro.

Chiuso dal 26 aprile scorso con una ordinanza sindacale il parcheggio si trova alla base della sommità arginale nel complesso turistico ivi esistente, finalizzato al campeggio o al pernottamento con caravan, autocaravan, camper, roulottes, veicoli comunque denominati e attrezzati e/o trasformati per il campeggio o per il pernottamento, tende o simili.

La chiusura si era resa necessaria dopo che i consiglieri di minoranza, attraverso una interrogazione, avevano messo in evidenza che nella zona delimitata vi sostavano da parecchio tempo delle roulottes, con ogni probabilità senza permesso, e soprattutto usando le utenze senza pagarle. Immediata l’ordinanza emanata dal sindaco Andrea Zamboni, in vigore fino al prossimo 31 luglio, e la stesura di un nuovo regolamento per ridare ai cittadini la zona in questione.

Il sindaco preannunciava anche la possibilità di ripartire prima della data di scadenza dell’ordinanza qualora il nuovo regolamento fosse stato pronto prima di quella scadenza. Ora però e a ragion veduta è quasi certo che i tempi saranno più lunghi, visto che il capo ufficio tecnico, figura predestinata (visto le competenze tecniche) alla stesura del nuovo regolamento, è passato ad altro ente e ricoprirà l’incarico a Riva del Po con un comando fino ad agosto e per solo un giorno a settimana, in attesa che arrivi il sostituto (per il quale è già attivo il bando).

In poche parole, a meno che il responsabile tecnico non decida di fare questo regolamento nelle sue poche ore di servizio, i tempi per il nuovo regolamento si allungano fino a dopo ferragosto, fermo restando che il nuovo responsabile tecnico non richieda tempo per acquisire le nuove competenze.

A questo punto però il sindaco dovrà prendere la decisione di prolungare l’ordinanza di divieto: come agirà lo sapremo solo dopo il 31 luglio. La cosa certa è che dopo il Vento di Supa ed il Mulino, anche questo “parcheggio” rimarrà chiusa per un po’ di tempo.

(d.m.b.)

Views: 64

Condividi: