BERRA – UNA CANDELA ACCESA PER FARSI LUCE HA PROVOCATO L’INCENDIO, IL 27 OTTOBRE, IN VIA ALBERSANO – SONO INTERVENUTI I VIGILI DEL FUOCO DI COPPARO FERRARA E CODIGORO – L’APPARTAMENTO ERA COLMO DI RIFIUTI CHE HANNO PRESO FUOCO FACILMENTE

Berra – Un incendio è divampato martedì sera, 27 ottobre, in un appartamento del “Comunel“, una borgata di case che si trova in via Albersano, nell’immediata periferia di Berra.

Il rogo si è sviluppato attorno alle ore 22 in un alloggio popolare che si trova al primo piano e nell’incendio sono andati a fuoco gli oggetti presenti nella casa ma soprattutto rifiuti contenuti nell’alloggio.

All’interno si trovava l’inquilino, un signore di mezza età che vive solo, che è stato soccorso dai sanitari del 118: per lui più paura che altro. L’allarme è stato pressoché immediato in quanto le fiamme ed il fumo, oltre che ad attirare l’attenzione dei vicini, sono state avvistate anche a centinaia di metri di distanza.

Impegnativo il lavoro dei vigili del fuoco, intervenuti con diverse unità da Copparo, Ferrara e Codigoro, che hanno dovuto sgomberare l’appartamento da tutto il materiale per aver ragione dell’incendio, domato dopo molte ore di lavoro: il materiale accatastato fuori dalla casa fumava anche il giorno dopo.

Secondo una prima ricostruzione una candela pare sia la causa dell’incendio, che l’inquilino accende per farsi luce in quanto privo di utenze.

Non è la prima volta che l’uomo è “vittima” di un incendio nell’appartamento. Anni fa la causa appurata fu una sigaretta, accesa dal mal capitato mentre fumava a letto: si è addormentato e il materasso ha preso fuoco.

“Sono stati attivati gli assistenti sociali, Acer e ufficio tecnico del comune per un sopralluogo, in attesa del verbale dei Vigili del Fuoco – spiega il sindaco di Riva del Po, Andrea Zambonistiamo cercando soluzioni di collocazione, ma occorre un po’ di tempo. Comunque siamo tutti mobilitati per risolvere il problema”.

Durante l’intervento dei Vigili del Fuoco la numerosa acqua usata per spegnere l’incendio ha finito per provocare danni anche l’appartamento sottostante, rendendo così necessario allontanare la signora anziana che ci abita da sola.

“Momentaneamente è ospite dalla sorella – aggiunge il sindaco – Acer ha in corso un sopralluogo tecnico per valutare le tempistiche di ripristino che, se ragionevoli, rimarrà ospite dalla sorella, altrimenti Acer gli trova un appartamento”.

Nei prossimi giorni si saprà di più sulle condizioni dell’abitazione, di proprietà del comune e gestiti da Acer: nello stabile ci sono anche altri appartamenti e non risultano danneggiati.

(d.m.b.)

Hits: 364